Tag Archives: distretto industriale

Sviluppo di progetti innovativi: un’opportunità per le imprese del Distretto Industriale del Coltello di Maniago

 

Grazie ad un accordo di collaborazione tra l’Agenzia per lo Sviluppo del Distretto Industriale del Coltello S.c.arl di Maniago e AREA Science Park, presentato questa mattina presso la sede di Montagna Leader a Maniago, prende il via   un progetto di animazione tecnologica che fornirà alle imprese del locale Distretto nuove opportunità per sviluppare percorsi di innovazione. Obiettivo è quello di aumentare la competitività delle imprese, stimolando la nascita di progetti a partire da idee non ancora realizzate, in particolare sostenendo con servizi di trasferimento tecnologico, assistenza specialistica e un supporto economico lo stadio più critico rappresentato dall’avvio di un progetto di innovazione. L’iniziativa sostiene l’avvio di progetti di innovazione di prodotto, di processo e di tipo organizzativo. A questo scopo viene messo a disposizione delle imprese del Distretto un mix di strumenti, servizi e assistenza gratuiti: analisi dei fabbisogni di innovazione e definizione dei percorsi di intervento, individuazione delle competenze tecnico-scientifiche più adeguate, stesura dello schema di progetto. Vengono poi finanziate le seguenti attività:

– studio e progettazione di soluzioni innovative;
– reperimento di informazione brevettuale e documentale;
– analisi di fattibilità tecnico-economica;
– avvio di progetti di ricerca e ricerca applicata in fase precompetitiva;
– verifiche sperimentali di prototipi.

Per i progetti che richiedono consulenze specialistiche esterne, le imprese potranno usufruire di un cofinanziamento del 75% per importi unitari indicativi di 5mila Euro e fino ad esaurimento del budget disponibile.
Destinatarie sono le
imprese insediate presso il Distretto Industriale del Coltello di Maniago, dei settori merceologici distrettuali e di qualunque dimensione.
L’iniziativa trae spunto da esperienze realizzate con successo da AREA in diversi contesti territoriali e produttivi del Friuli Venezia Giulia, di cui hanno beneficiato un centinaio di aziende, con significativi risultati in termini di crescita di fatturato e occupazionale e il deposito di 39 brevetti.

L’accordo ASDI-AREA prevede l’attuazione di almeno 12 interventi e si concluderà il 31 dicembre 2009.


Distretto del vetro di Vasto – San Salvo – Gissi – Atessa


Il Distretto Industriale Vastese, con i suoi 57.000 abitanti distribuiti in quindici Comuni, rispecchia appieno una delle peculiarità delle aree produttive abruzzesi, vale a dire la molteplicità di filiere. Infatti il Distretto, nonostante l’elevato grado di specializzazione nel settore del vetro e della lavorazione dei minerali non metalliferi, si configura come plurisettoriale e rivela una consistente attività in diversi campi: costruzione di mezzi di trasporto (a Sangro sono presenti nomi come Sam, Sevel, Honda), apparecchiature elettriche (Marelli a San Salvo), abbigliamento (a Gissi in special modo), chimica fine. L’elevato tasso di industrializzazione, fondamentale per lo sviluppo regionale, è testimoniato dal discreto numero di imprese dislocate a poli e in una posizione geografica strategica, con una buona espansione di PMI, in particolare a San Salvo e Atessa. Vasto riveste invece un ruolo importante nel cosiddetto ‘corridoio adriatico’, ben organizzato quanto a infrastrutture e servizi. La lavorazione del vetro viene indicata come di recente sviluppo e pare mancare una tradizione consolidata, anche se vi sono testimonianze di vetrerie esistenti sin dal XVII secolo e già da prima gli artigiani locali realizzavano vetrate artistiche per edifici sacri. Oggi la zona rimane legata al passato, con la presenza di numerosi laboratori artigiani da cui esce una vasta gamma di prodotti (lastre di vetro colorato, pannelli ornamentali, ante, tavolini, cornici, lampade, soprammobili, mosaici), ma soprattutto di un’importante industria, la Pilkington Italia S.p.a. di San Salvo, che occupando da sola ben 1.800 addetti, insieme a Pelliconi S.p.a. costituisce un perno dello sviluppo locale. Nata come Società Italiana Vetro, ha messo radici nel territorio nel 1962, stimolando dagli anni settanta in poi la nascita di altre società specializzate: ILVED (specchi), SVS (vetri speciali), ISOLSIV (fibre di vetro), ITALSIL (silice), FLOVETRO e Società Veneziana Vetro.

I numeri del Distretto

Regione: Abruzzo
Imprese: 49 (dati Unioncamere 2003)
Occupati: dato non disponibile
Fatturato: 300 milioni di euro

Ente di Riferimento:
C.C.I.A.A. di Chieti
Largo G.B.Vico 4 – 66100 Chieti
tel. +39 871 354307
fax +39 871 330913 e-mail: cciaa@webzone.it
Sito www.ch.camcom.it


Distretto Industriale di Vibrata – Tordino Vomano

 

Iniziamo oggi un lungo viaggio nei Distretti Industriali Italiani

Distretto Industriale di Vibrata – Tordino Vomano

La Valle prende il nome dall’omonimo torrente abruzzese che l’attraversa e possiede una tradizione tessile molto antica, legata alla trasformazione e lavorazione della canapa, coltivata nel teramano fino alla fine degli anni sessanta. Il distretto della Val Vibrata – Tordino Vomano comprende 19 Comuni facenti parte dei sistemi locali di Teramo e Giulianova e una popolazione di 193.000 abitanti. La val Vibrata costituisce uno dei più dinamici ed avanzati casi di Distretto polisettoriale nel panorama produttivo italiano. Le filiere produttive del Distretto sono principalmente tre: l’abbigliamento, la pelletteria/calzatura e il mobilio. L’abbigliamento, che rappresenta il settore più importante, ha aziende di medie dimensioni e marchi affermati quali Casucci e FIT-GPM. Il Distretto della pelletteria/calzatura ha dimensioni decisamente meno rilevanti e nasce e si sviluppa all’inizio degli anni settanta ad Alba Adriatica per diffondersi in seguito in tutto il territorio circostante, grazie anche allo stretto contatto con la provincia maceratese. La dimensione delle aziende è più contenuta, poche superano infatti i 50 addetti e molte sono al di sotto dei 10. Il sistema del mobile è invece di più recente costituzione, ma in forte ascesa. Nel Distretto si producono quindi capi d’abbigliamento (per uomo, bambino e casual), intimo, calzature, borse e accessori in pelle, borse in stoffa e valigeria, mobili e accessori per l’arredamento. Partendo da una solida tradizione artigiana, in val Vibrata si è venuto a configurare un Distretto in cui sono presenti unità produttive che hanno saputo integrarsi al punto di vedere la presenza nell’area, per ciascun settore, di tutte le fasi di lavorazione, dalla trasformazione delle materie prime al prodotto finito, mantenendo costantemente un alto livello qualitativo. La capacità dell’imprenditoria locale di ‘far sistema’ si è inoltre risolta nella creazione di importanti strutture consortili di servizio.

Ente di Riferimento:
Consorzio ABC Abruzzo Business Center
Via Napoli 64019 – Tortoreto Lido (Teramo)
tel.  +39 0861 775089 
fax +39 0861 777163
Sito www.abcenter.it