Author Archives: admin

Settore tubi e barre: la scelta dei macchinari

Le realtà aziendali che sono specializzate nella produzione di tubi elettrosaldati, trafilati a freddo, realizzati con processo di treno di riduzione a caldo, saldati ad alta frequenza, saldati a laser, così come tutte le realtà che operano nella produzione di barre laminate sia a caldo che a freddo, hanno ovviamente bisogno di fare affidamento su macchinari di altissima qualità. A seconda della tipologia di lavoro che queste realtà devono portare avanti, della quantità di prodotti che devono uscire dalle porte dell’azienda, della velocità che la produzione deve necessariamente seguire, sarà cura dell’azienda scegliere singole macchine per il processo e la lavorazione oppure macchine integrate tra di loro in modo da poter dare il via ad una linea completa. Oltre alla qualità, questi macchinari devono garantire eccellenti performance, con la possibilità quindi di produrre una elevata quantità di prodotti nel più breve tempo possibile senza incorrere in errori di alcun tipo, e una sicurezza eccellente.

Sono numerose le realtà oggi disponibili in Italia che consentano di ottenere macchinari di questa tipologia. A nostro avviso per scegliere la realtà migliore non è sufficiente richiedere un preventivo al fine di scoprire il prezzo applicato. Il prezzo è sicuramente un discrimine importante in quanto per ogni realtà aziendale è necessario riuscire a risparmiare intensamente. Allo stesso tempo però il prezzo deve essere connesso a macchinari progettati in ogni più piccolo dettaglio, che siano davvero in grado di rispondere alle esigenze dell’azienda. Il prezzo quindi è a nostro avviso l’ultimo elemento da prendere in considerazione. Prima di questo dettaglio, è preferibile controllare che la realtà su cui volete fare affidamento si occupi in modo autonomo di tutti i passaggi della produzione: deve quindi essere una realtà che progetta a tavolino i macchinari, che li disegna quindi, che li produce interamente, che li sottopone a tutti i test e i controlli necessari. Non solo, deve trattarsi anche di una realtà che si occupa dell’installazione dei macchinari direttamente presso la sede aziendale e che li avvia: in questo modo l’azienda non deve pensare veramente a niente, se non a portare avanti il suo lavoro produttivo al meglio.

Tra le realtà italiane che rispondono a tutte queste caratteristiche dobbiamo ricordare Mair-research.com che è stata fondata nel 1977 e che ha maturato quindi una lunga esperienza in questo settore. Dispone di due stabilimenti situati a Schio, nella provincia di Vicenza, con una superficie totale di oltre 36.000 metri quadri e lavora con aziende situate in ogni parte del mondo. La Mair-research.com, oltre alle caratteristiche di cui abbiamo sopra parlato, ha un altro asso nella manica che la rende perfetta per coloro che necessitano di macchinari per la produzione di tubi e barre: l’assistenza post vendita. Questa realtà offre un’assistenza remota in tempo reale tramite il web con la possibilità quindi di chiarire ogni dubbio, di rispondere ad ogni richiesta di informazioni, di risolvere i problemi più banali per i quali non c’è bisogno di assistenza tecnica in loco. Offre inoltre un’assistenza tecnica altamente qualificata in caso di danni e malfunzionamenti e pezzi di ricambio originali che consentono di eliminare alla radice ogni problema mantenendo le performance sempre elevatissime.

Come usare i social per fare marketing

I social network oggi hanno grande peso nel mondo degli affari. Se vuoi che i tuoi prodotti siano conosciuti, non puoi più farne a meno.

L’idea è questa. Se costruisci un sito per promuovere i tuoi servizi e i tuoi prodotti, è fondamentale farlo conoscere, far circolare la notizia che esiste e che fornisce informazioni e dati utilissimi per chi si muove nel settore di cui ti occupi.

A parte il fatto che la qualità dei contenuti devi comunque mettercela tu, con l’impegno di creare un “approdo” appetibile per ogni esperto o appassionato della tua materia, aumentare il volume dei visitatori telematici è ormai un imperativo, e non dei più facili da conseguire.

In soccorso vengono i social media, nati per allargare o rinsaldare il campo delle proprie conoscenze e divenuti in breve uno strumento prezioso di aggiornamento. Garantisce Giga.it: aumentare i fans, aumentare i followers (se ci limitiamo giusto a Facebook o a Twitter, ma lo spettro è ampio) è uno dei primi obiettivi da raggiungere per fortificare il proprio business. L’avresti sospettato fino a pochi anni fa?

Il termine è: social media marketing

Puoi trovare pure l’abbreviazione SMM, ma si tratta della stessa cosa. Il social media marketing è un’evoluzione di quello che già si definiva Internet marketing, un sistema per espandere comunicazioni non strettamente pubblicitarie in maniera praticamente illimitata.
Quando scrivi un testo oppure inserisci un video o un’immagine e i tuoi likers li condividono, attribuiscono loro una visibilità esponenziale. E, come accennavamo, più i post sono accattivanti, più velocemente “viaggiano”.

Bisogna affidarsi a un’agenzia?

Non sempre, non per forza. Come per ogni situazione, prima di delegare tutto a dei professionisti è necessario anzitutto capire quali siano le tue ambizioni, quanto rapidamente intenda ottenere dei risultati e quanto essi siano concretizzabili. Tuttavia, qualora la tua sia un’impresa dal budget ristretto, alcuni accorgimenti, magari quelli iniziali, puoi applicarli autonomamente.
Quando prendi la mano e sei in grado di pianificare una piccola strategia, è possibile che tu abbia già la capacità di cavartela, in proporzione alle tue esigenze.

Tanto per cominciare

Un piano, si diceva, per aumentare i fans e aumentare i followers. Una volta che si hanno ben chiari gli obbiettivi (questo è molto importante), si può partire. Quindi, le domande principali che devi porti riguardano la meta prefissa e il tipo di utenza da coinvolgere (anche in base alla sua natura, alla sua reperibilità e alle sue abitudini sui social networks). Inoltre, pensa bene a quale tipo di comunicazione promozionale intendi instaurare.

Forse c’è dell’altro…

Si può andare perfino oltre, se non ci hai pensato. Hai facoltà di programmare delle conversioni di produzione, di accrescere il numero di visite sul sito, di far conoscere il tuo marchio. Già, il marchio: diventerebbe subito familiare ai potenziali clienti se circolasse adeguatamente in rete!
Riuscendo a organizzare delle efficaci mini-campagne, è fattibile. Inoltre, nel momento in cui riesci a identificare il tuo pubblico, puoi focalizzare sui suoi desideri, coccolarlo, avviare dei proficui scambi di opinione. In tale maniera comprenderai in men che non si dica – ragionando sul return of investment, altrimenti detto ROI – se il gioco vale la candela. O ti concentrerai su qualche area migliorabile del tuo lavoro.

Consigli sul contenuto e sulla coerenza

Lo abbiamo detto e ripetuto, pianificare è il primo, fondamentale passo. E poi? Beh, era tra le righe più sopra: devi occuparti del contenuto.
Le notizie devono essere varie, utili, esposte in modo piacevole e scorrevole, e il corredo di foto e video non deve mancare. Anzi, serviti anche dell’infografica: attira l’attenzione, sintetizza i concetti, semplifica e aiuta. I testi da soli non basterebbero. In più, sebbene ti muova fra piattaforme diverse, mantieni un occhio costante alla forma: la coerenza stilistica diventerà così un tuo ulteriore segno di riconoscimento.

Sito o blog?

Decidi tu qual è la “confezione” più adatta alla tua attività. Un website evoca una serietà nella presentazione che sul blog puoi aggirare, usando toni più scanzonati che non sminuiscano però l’identità e la validità dei tuoi prodotti.
Diciamo che per il social media marketing è un ambiente più consono, nel quale lanciare all’occorrenza concorsi ed eventi speciali. Come se non fosse abbastanza, hai facoltà di aggiungere qualche link che conduce in “territori” affini al tuo. Tra l’altro, chissà che il favore non venga ricambiato…

Concorrenza e dati

Ultimi due avvisi. Ti conviene osservare i tuoi competitors e notare quali keywords o link adoperano o quali tecniche perfezionano, per imparare a riutilizzarli con qualche idea in più. Infine, misura la “temperatura” del tuo lavoro per capire quali risorse potenziare e quali invece abbandonare. Google Analytics ti dà una mano ad andare in questa direzione.

Sei già ricorso alle meraviglie del social media marketing?

Impianti speciali: quando la lavorazione della lamiera diventa davvero performante

La lavorazione della lamiera è un’attività che viene portata avanti in modo davvero eccellente da moltissimi anni, un’attività antica, se ci passate il termine, che le aziende del settore hanno però dovuto nel corso degli anni velocizzare e rendere sempre più performante. Sì, perché anno dopo anno è normale riuscire a scovare un numero sempre maggiore di clienti e sentire il bisogno di diventare sempre più concorrenziali: per raggiungere questi obiettivi così elevati è ovviamente necessario che i macchinari siano in grado di garantire una lavorazione impeccabile, priva di ostacoli di ogni tipologia, personalizzata in base alle esigenze di ogni possibile cliente, sicura al cento per cento. Le carpenterie metalliche hanno così l’opportunità di spiccare nella massa, di dimostrare di essere all’altezza delle esigenze della nostra epoca contemporanea e del suo costante bisogno di innovazione e tecnologie all’avanguardia.

 

Ecco perché molte carpenterie metalliche sono alla ricerca di impianti speciali, che possano essere più performanti di quelli di stampo tradizionale, dotati anche ovviamente di utensili e accessori del tutto nuovi, perfetti per lavorazioni davvero molto particolari. Molte carpenterie sono ovviamente alla ricerca di impianti unici al mondo, pensati quindi per le loro specifiche esigenze, personalizzati in modo da rispondere alla loro specifica produzione. Capite bene che riuscire ad ottenere dei macchinari speciali personalizzati non è semplice perché c’è bisogno di avere a disposizione un team di esperti tecnici altamente preparati e formati, esperti che devono essere in grado prima di tutto di analizzare le esigenze dell’azienda, poi di progettare i macchinari più adatti per quelle esigenze e poi ovviamente infine di dare vita a questi macchinari, testandoli, garantendo il massimo delle performance e anche il massimo della sicurezza possibile.

 

Alcune carpenterie hanno però dei componenti propri che vogliono assolutamente utilizzare o un prototipo di macchinario già progettato. Alcune aziende che si occupano di creare macchinari personalizzati, non hanno purtroppo alcuna intenzione di partire da un prototipo già pronto o di inserire dei componenti realizzati dal cliente, cosa questa che scoraggia molte carpenterie che vogliono poter prendere parte alla realizzazione degli strumenti più adatti per il loro lavoro. Per fortuna che c’è una realtà che permette invece tutto questo, Attrezzeria Veneta.

 

Grazie alla competenza del team, grazie al know how che è stato negli anni appreso, grazie all’ampia conoscenza di questo settore, Attrezzeria Veneta può progettare i macchinari ex novo oppure collaborare con il suo cliente implementando componenti o migliorando i prototipi, un’azienda che si fa quindi umile nonostante il suo elevatissimo livello e che è davvero da considerare come un valido aiuto per tutte le carpenterie che vogliono ottenere il massimo e che vogliono diventare i concorrenti più spietati del settore. Essere concorrenziali è davvero tutto, è la qualità più importante per una carpenteria che non voglia restare ancorata ai suoi pochi clienti, ma che voglia anzi vedere il proprio business crescere in modo esponenziale.

 

Non solo, questa azienda è specializzata anche nell’automazione, così da poter garantire ai processi produttivi delle carpenterie la possibilità di diventare sempre più veloci e performanti. Anche questo è ovviamente un dettaglio che non deve essere in alcun modo sottovalutato.

Guarnizione: un piccolo elemento che può davvero fare la differenza

Siamo soliti credere che la vera differenza la facciano gli elementi di grandi dimensioni, elementi importanti che sono il cuore pulsante di un impianto, elementi la cui presenza appare subito, anche grazie alla loro maestosità, come qualcosa di imprescindibile, come qualcosa di assolutamente necessario. Lo stesso non si può dire degli elementi più piccoli, a prima vista del tutto insignificanti, elementi che quasi sembra potrebbe essere possibile eliminare del tutto. Pensiamo ad una semplice bicicletta. La struttura o le ruote sono elementi di grandi dimensioni che appaiono come assolutamente necessari. Le viti che reggono il parafango alla struttura non sembrano avere tutta questa importanza. Certo, senza quelle viti il parafango cadrebbe a terra, ma se su 5 viti necessarie, ne manca solo una, il risultato finale non è affatto disastroso. E se anche si trattasse di viti di bassa qualità, alla fine riuscirebbero comunque a portare avanti il loro compito al meglio.

Queste considerazioni forse valgono per una bicicletta, per un giocattolo per bambini, per un mobiletto, ma di sicuro non possono valere nel caso di impianto elettrici, idraulici, termoidraulici. Dovete rendervi conto che questi complessi impianti sono possibili proprio perché entrano in gioco innumerevoli elementi, anche di piccole dimensioni, anche talmente tanto piccoli da non poter essere neanche ben visti ad occhio nudo. Se un solo elemento manca, è possibile che l’impianto con il passare del tempo non riesca ad essere performante e diventi persino poco sicuro, cosa questa che può accadere anche quando quell’elemento, nonostante sia presente, sia di pessima qualità.

Proprio per questo motivo coloro che lavorano nel settore della termoidraulica o della realizzazione di impianti elettrici, così come nell’oleodinamico o nell’automotive, dovrebbero sempre prendere in considerazione la scelta di pezzi di altissima qualità, al di là della loro dimensione e di quella che a prima vista potrebbe sembrare la loro importanza. Anche, ad esempio, le guarnizioni devono essere di altissima qualità, a meno che non vogliate che vi sia qualche perdita che potrebbero compromettere l’impianto nella sua interezza.

Scegliere modelli di torre guarnizione di alto livello non è poi così difficile. Non dovete far altro infatti che fare affidamento su un’azienda con un’esperienza alle spalle importante, che si sia fatta ormai una buona reputazione in questo settore, che sia in grado di garantire prodotti resistenti a lungo nel tempo ma allo stesso tempo anche economici. Certo, si tratta di molte caratteristiche, ma possiamo assicurarvi che laddove sono presenti tutte, avrete davanti a voi un’azienda di cui potervi fidare ciecamente, non solo per quanto concerne le guarnizioni, ma anche per ogni altra tipologia di prodotto di cui potreste avere bisogno.

Tra le migliori realtà che rispecchiano la descrizione che vi abbiamo appena fatto, ricordiamo Zoppelletto. Si tratta di un’azienda con 50 anni di esperienza che ha sede a Vicenza, ma che opera e spedisce in tutta Italia. Si tratta inoltre di un’azienda moderna che sfrutta le migliori tecnologie oggi disponibili e che desidera con il passare del tempo riuscire a diventare sempre più flessibile e capace quindi di soddisfare anche richieste personalizzate.